sabato 17 novembre 2012

Ebbene si: ho un figlio BIONDO!

E' così: Alessandro, che ha due genitori con i capelli neri più della pece, è uscito fuori con i capelli più gialli della paglia! C'è da dire che da quando stava nella pancia mi sentivo che sarebbe nato con occhi e capelli chiari, come per questa bimba che aspetto sento che nascerà mora con occhi scuri (vi farò sapere se la previsione alla mammastradamus è corretta!).
Certo è che a me non interessa se mio figlio ha i capelli verdi, rossi, gialli, neri o marroni ma ci sono persone molto incuriosite dal nostro terzetto composto da 2 mori + 1 biondo. La categoria ai vertici della curiosità è quella delle "donnine" che incontriamo al supermercato:
"Ma che bel bambino, ciao amore!"
"Ale saluta la signora..."
Neanche fa in tempo ad alzare la sua manina cicciottellosa che, TAAAAAC, ecco qua la domanda delle domande:
"ma come mai così biondo?"
Signora mia, ma con tutte le domande che può fare, dalla più famosa "come si chiama/quanti anni ha?" al tormentone che non passa mai di moda "mi regali il ciuccio?", mi deve chiedere perché mio figlio è biondo come Mirko dei Bee Hive?!
E giù che parte la presentazione dell'albero genealogico a partire dai bisnonni in modo tale da far capire che le questioni genetiche non sono un'opinione e neanche in discussione!
Ci siamo sentiti anche dire per scherzo: "certo Gabriè che il postino...!"
Ehi ooooohhh frena che postino e postino ed ho risposto prontamente: "noi abbiamo LA POSTINA, peccato eh?"
Siccome sono 22 mesi che sento "ma..come mai così biondo?" oppure "certo che sto figlio è PROPRIO biondo" ho abbandonato la strategia dell'albero genealogico e mi limito a rispondere: "abbiamo parenti biondi in famiglia". So proprio sfinish!
Quando però tuo padre fa: "certo che sto fiolo è proprio biondo..da chi avrà ripreso?" tu pensi: papà non puoi farmi questo anche tu! Riprendi fiato, fai mente locale e capisci che bisogna sfoderare ancora la strategia dell'albero genealogico.
"Papà", faccio.
"Eh che c'è?" risponde.
"Ti sei dimenticato che forse sei tu quello che ha origini del trentino, che tuo padre era biondo con gli occhi verdi, che tua sorella è bionda con gli occhi verdi e che quando è nato mio fratello era più biondo di Platinette?!"
"Si ma Alessandro è un biondo ramato" afferma.
"E ti sei dimenticato che la nonna di Gabriele è bionda, il nonno aveva gli occhi chiari, la mamma di Gabri è bionda con gli occhi verdi e sua sorella ha i capelli rossi e occhi verdi?!"
Finita la spiegazione appare soddisfatto e prendiamo a parlare di un altro argomento: pfiuuuuuu! 
Ormai quando giunge all'orecchio la domanda delle domande sul biondume di mio figlio parte un jingle automatico: "abbiamo parenti biondi in famiglia" e vorrei tanto aggiungere "Ma scusate che non lo vedete che il bambino è la fotocopia del padre?", perché così è: mio figlio è uguale a suo papà solo in versione YELLOW!




Nessun commento:

Posta un commento